Anki Vector salvato da Digital Dream Labs

Stavo tenendo d’occhio questo robottino, cercando di spuntare qualche offerta, visto il prezzo piuttosto elevato. Poi nell’aprile del 2019, Anki, la casa costruttrice, dichiara bancarotta, lasciando i proprietari dei robot venduti, nell’angoscia e nello sgomento. Anki Vector, infatti, oltre ad essere uno splendido esempio di AI applicata alla robotica, non vive di vita propria. Molte delle sue capacità di interagire con ciò che lo circonda, dipendono dalla connessione con cloud server.

anki vector

Da 299€ a meno di 100€, la fine di Vector era vicina

Guarda cosa Amazon ha messo oggi in offerta!

Niente più Anki, niente più server e Vector diventa un fermacarte. Non subito perlomeno, perché il team di sviluppatori del robottino si è occupata di gestire il supporto fino ad ora. Gesto apprezzabile, ma si sa, la cosa non sarebbe potuta andare avanti più di tanto e per il simpatico Robot si avvicinava la fine.

Segui le quotazioni di Vector su Amazon!!

Intanto il prezzo di Vector su Amazon continuava a diminuire. Da 299€ è sceso a circa 95€ in un paio di mesi.

Poi, la bella notizia. Un’azienda di Pittsburgh, la Digital Dream Labs, dichiara pubblicamente di voler rilevare tutte le risorse di Anki dedicate a Vector e voler continuare la gestione e lo sviluppo della piattaforma.

Dalle testuali parole di Jacob Hanchar, CEO di Digital Dream Labs, è volontà dell’azienda entrante, rendere Vector il più indipendente possibile da cloud server di terze parti e di fornire un kit di sviluppo open source per permettere all’utente di poterlo programmare da solo.

Digital Dream Labs annuncia che a breve partirà con un progetto Kickstarter per sostenere lo sviluppo di Vector. Siamo solo all’inizio, dice Jacob Hanchar, strada facendo potrebbero esserci dei cambiamenti, ma una cosa è certa: Vector non è più destinato alla morte digitale e all’oblio cibernetico.

Non è comunque ancora chiaro se la nuova società riprenderà la produzione di Vector o se gestirà solo il mantenimento e sviluppo degli esemplari in circolazione.

Sarà un caso, ma dopo che questa notizia si è diffusa, il prezzo del robottino ha ripreso a salire.

Tweet 20
fb-share-icon20

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *