Auricolari I12 TWS, GoComma – Recensione

Indubbiamente, indossare un paio di auricolari bluetooth, oltre che per necessità, oggi sia fa per moda. A maggior ragione se gli auricolari che indossiamo sono praticamente indistinguibili dagli Airpods di Apple. Sto parlando degli auricolari I12 TWS, marchio Gocomma.

Auricolari I12 TWS, non sono tutti uguali

i12 tws gocomma

Esistono tantissimi cloni Airpods con il nome I12 TWS ma non sono tutti uguali e soprattutto hanno una qualità piuttosto altalenante.

Guarda su Amazon le migliori offerte per Auricolari Bluetooth.

Esistono le copie delle copie, costruiti tutti in Cina, i fake Airpods spopolano sul Web, anche perché si possono acquistare a cifre inferiori ai 20€.

Perché proprio gli auricolari I12 TWS GoComma e non altri? Essendomi documentato su quali fossero le copie degli Airpods che funzionavano meglio sono venuti fuori due modelli: gli I10 TWS, che ho subito scartato, per il prezzo poco cinese, a volte superiore ai 40€ e gli I12 TWS. Come sembrerebbe dalla sigla, gli I12 TWS non sono un’evoluzione dei I10, ma un modello a se.

Materiali, aspetto e indossabilità

Gli auricolari I12 TWS, arrivano in una scatolina azzurra che si presenta abbastanza bene.

Dai un’occhiata alle offerte Amazon del giorno.

All’interno, gli auricolari nel loro case di ricarica, un cavetto di ricarica lightning (come gli Airpods) e uno striminzito manualetto di istruzioni.

I materiali, sia del case che degli auricolari non sono male e la qualità percepita al tatto è soddisfacente.

Lo sportellino del case è facile da aprire ma si chiude anche molto facilmente. La chiusura è magnetica e piuttosto sicura.

La prima cosa che non mi piace è che per ricaricare gli auricolari, non è sufficiente riporli nel case. E’ necessario premere il pulsantino sul retro vicino al connettore. Una tenue luce blu in trasparenza, avvisa del processo di ricarica.

i12 tws auricolari bt 5.0

Tante lucine

Anche gli auricolari hanno dei led blu/rossi in trasparenza per mostrarne lo stato di accoppiamento BT. Per fortuna, una volta avvenuta la connessione le lucine cessano.

La ricarica del case, tramite cavo lightning, è evidenziata dal solito led rosso in trasparenza. Lampeggiante, durante la fase di carica, fisso a carica terminata.

Faccio notare che tutti i sopracitati avvisi luminosi sono visibili solo in presenza di poca luce e ambienti interni. All’esterno con luce diurna, non si vedrà assolutamente nulla.

i12 tws scatola

Comodi e stabili

Gli auricolari I12 TWS GoComma, sono comodi da indossare. Come gli Airpods, non premono sul padiglione auricolare, sono stabili anche facendo attività sportiva e isolano poco dai rumori esterni.

Connettività

Appena rimossi dal case, gli auricolari I12 TWS si accendono e si connettono tra loro, il tutto confermato da avvisi vocali in inglese.

Come al solito, metteremo il device da accoppiare in ricerca BT e una volta trovato “I12” il gioco è fatto.

Funzioni touch

Gli auricolari I12 TWS, come la maggior parte dei fake Airpods, dispongono di comandi touch per rispondere / terminare una chiamata, regolare il volume e mandare avanti e indietro le tracce audio.

I comandi sono poco precisi e soprattutto, se si è in movimento, è consigliabile usare i comandi dello smartphone.

Come si sentono?

L’audio, ascoltando musica è sufficiente. Quasi del tutto assenti i bassi, ma per un uso occasionale, palestra o corsa possono andare. In caso di video è percepibile latenza nell’audio nonostante il Bluetooth 5.0.

In chiamata, il corrispondente lamenta una voce un po’ metallica con effetto vivavoce. Come quasi tutti gli auricolari di questo tipo, in ambienti rumorosi la situazione peggiora notevolmente.

Veniamo ai difetti degli auricolari I12 TWS GoComma

Purtroppo questi auricolari non sono esenti da difetti anche piuttosto importanti, o, almeno così è per quelli che ho in prova.

Quando si riceve una chiamata, si sentirà un avviso vocale che scandirà il numero del chiamante, dopodiché si sentirà il tipico suono di libero, come se la chiamata la stessimo inoltrando noi.

Niente suoneria del cellulare e nemmeno una suoneria degli auricolari…….molto disorientante.

Altro difetto (grave). Gli auricolari una volta riposti nel case rimangono connessi allo smartphone. Per scollegarli andrebbero spenti manualmente usando i comandi touch, oppure una volta riposti nel case, attivando la funzione di ricarica.

Questo difetto mi ha veramente infastidito. Non ho ben capito se è un difetto dei miei auricolari oppure una scelta progettuale strampalata.

Concludo, sconsigliando gli auricolari I12 TWS GoComma. Spendendo pochissimo di più, ci sono auricolari come i Taotronics provati recentemente che oltre a sentirsi meglio, sono decisamente più affidabili.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *