Manfrotto Element Piccolo – Recensione

Sentivo la necessità di un treppiede facilmente trasportabile, ma abbastanza affidabile da poter essere usato sia con la Reflex che con la Mirrorless. La scelta è caduta sul Manfrotto Element Piccolo, le cui caratteristiche sembrano venire incontro alle mie necessità.

Element Piccolo, un Manfrotto made in China

Manfrotto di per se, è sinonimo di qualità e i suoi treppiedi sono un riferimento tra i fotografi professionisti e l’Element Piccolo non tradisce le aspettative nonostante il prezzo abbordabile.

manfrotto element piccolo borsa trasporto

Scopri le offerte Amazon di oggi!

La prima piccola delusione è leggere made in China su di un prodotto italiano. Pazienza! in Cina si produce anche tanta qualità, basta pagare e sembra che l’Element sia un oggetto costruito molto bene.

Il Manfrotto Element Piccolo oggetto delle recensione, è la versione in alluminio nera. Esiste anche nei colori rosso, blu e argento.

Lo stesso modello viene anche prodotto in carbonio, molto più costoso, con un peso minore ma a scapito della stabilità.

manfrotto element piccolo

Manfrotto Element Piccolo, descrizione e utilizzo

Con un peso di 1150 gr il Manfrotto Element Piccolo, è un treppiede facilmente trasportabile e anche grazie alla lunghezza di soli 32 cm, riesce a stare negli appositi alloggiamenti esterni previsti in molti zaini per fotografia.

particolare testa arca manfrotto

La portata massima è di 4 kg, ciò vuol dire che dovrebbe reggere anche un sistema reflex abbastanza importante.

Le gambe sono a cinque sezioni e la chiusura degli snodi avviene a vite e non a clip

Molto utile la possibilità di posizionare le gambe con inclinazioni indipendenti. Sarà così possibile usare il treppiede su terreni sconnessi senza comprometterne la stabilità.

manfrotto element piccolo gambe regolabili separatamente

La testa, smontabile e sostituibile, e del tipo a sfera e permette un movimento a 360. Consente una regolazione millimetrica grazie anche ad ghiera graduata e monta una piastra standard Arca Swiss, con attacco da 1 / 4”  a 20”.

Sono in oltre presenti due bolle per la calibrazione orizzontale e verticale.

manfrotto element piccolo zaino

Tra la dotazione, oltre alla gradita borsa imbottita per il trasporto, troviamo due chiavi a brugola e dei piedini in acciaio a punta, da sostituire a quelli di gomma, per maggior stabilità su terreni accidentati.
A proposito della piastra Arca, ho trovato quello che forse è l’unico difetto del Manfrotto Element Piccolo. La vite di fissaggio della piastra alla testa, spunta di quasi 2mm. Questo fa si che la piastra a sgancio rapido debba necessariamente avere uno spazio vuoto nella parte inferiore per un corretto fissaggio.

manfrotto element piccolo compatibilità sgancio arca

Ovviamente la piastra a sgancio rapido in dotazione è perfettamente compatibile, ma ne esistono in commercio alcune che non lo sono.

Conclusioni, pregi e difetti.

L’Element Piccolo è una valido treppiede per chi richiede poco ingombro e trasportabilità.

Ne esistono di più leggeri, ma non con questa stabilità. Forse più indicato per essere usato con un sistema mirrorless, anche se la portata dichiarata di 4 kg dovrebbe tranquillizzare tutti gli altri utilizzatori.

Bisogna però stare attenti alla testa a sfera che se viene allentata non sostiene la fotocamera, tanto più se si tratta di qualcosa di pesante e sbilanciato da ottiche importanti.

Unico difetto, il sistema Arca Swiss che richiede una piastra a sgancio rapido compatibile a causa della vite che sporge dalla slitta.
Il prezzo, su Amazon, oscilla intorno ai 100€


Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.