JBL OnBeat Venue Sistema Audio Portatile, Recensione.

JBL OnBeat Venue, Sistema Audio con connettore Lightning e Bluetooth.

JBL è un brand che assieme a Bose e pochissimi altri si contende l’olimpo dei sistemi audio portatili di qualità. JBL OnBeat Venue mantiene la tradizione.  Si tratta di uno speaker nativo per i dispositivi Apple ma sfruttabile con qualsiasi altra sorgente sonora.

Questo dispositivo è nel catalogo JBL da qualche anno e inizialmente veniva proposto con docking station per il connettore Apple a 30 pin, quello usato fino a Iphone 4s e Ipad 2.
Le ultime versioni che hanno la sigla LT dopo il nome sono dotate di connettore lightning, lo standard degli ultimi device Apple.jbl iphone dock

Come ho detto, la presenza di un connettore dedicato non vincola l’utilizzo dell’ OnBeat Venue solo a chi possiede Iphone, Ipod e Ipad. Questo speaker è infatti dotato di Bluetooth per streming audio da qualsiasi dispositivo, Android compresi.
In oltre dispone di un ingresso stereo da 3,5mm nel pannello posteriore.
Manca purtroppo un telecomando. Superfluo se si usa un dispositivo Bluetooth ma comodo in caso di una sorgente collegata fisicamente.

JBL mette a disposizione anche l’App gratuita MusicFlow, molto comoda soprattutto per gli utenti Apple perchè permette di gestire playlist bypassando Itunes.

jbl onbeat pannello posteriore

Il pannello posteriore e i relativi ingressi

Come è logico aspettarsi, la qualità audio migliore si ha collegando fisicamente la sorgente sonora all’OnBeat. Infatti durante lo streaming Bluetooth, per ovvie restrizioni di questo standard l’audio riprodotto è leggermente meno fedele.

Caratteristiche tecniche JBL OnBeat Venue

Amplificatore da 30w complessivi, 15 x 2 canali stereo.
Quattro altoparlanti, due tweeter e due midrange.
Connettore lightning con funzione di ricarica.

I comandi presenti sono pochissimi. Interruttore on off, un pulsante per incrementare i bassi e uno per adattare l’audio alla visione di film.

Viene consigliato di posizionarlo in modo da lasciare dello spazio dietro agli speakers per consentire al sistema bass reflex di lavorare correttamente. Qui potete scaricare il mauale d’uso.jbl elenco comandi

Come suona il JBL OnBeat Venue?

jbl onbeat venue posteriore

Le aperture posteriori del sistema Bass Reflex

Veniamo a quella che è la parte più importante per chi compra degli speakers di questo tipo, la qualità audio.
Mantenendo fede alla tradizione JBL, OnBeat Venue si sente veramente bene. Ottima dinamica, dettaglio e riproduzione della voce. In oltre si adatta ad ogni tipo di genere musicale.
Non è un prodotto per audiofili, intendiamoci, ma il JBL OnBeat Venue sarà in grado di regalare ascolti sempre molto piacevoli e grazie alla potenza dell’amplificatore è in grado di essere apprezzato anche in ambienti molto grandi.

Ovviamente, un sistema audio con queste caratteristiche e potenza non può essere alimentato a batteria ed è necessario collegarlo alla rete.
Il prezzo è variabile. Il listino pieno si aggira intorno ai 200€ ma spesso si trova a molto meno. Su Amazon costa circa 130€ e non sono rare le offerte anche negli store fisici. Addirittura si trova ancora il vecchio modello con il connettore a 30 pin a prezzi inferiori ai 100€.

Il JBL OnBeat Venue è uno speaker che mi è piaciuto tantissimo, anche tenendo conto del costo contenuto. Dimensioni giuste, potenti, suona bene. Unico difetto, manca il telecomando.

Clicca qui per vedere prodotti simili che potrebbero interessarti

Potrebbero interessarti anche...

2 Risposte

  1. Raffo ha detto:

    Si riesce davvero a percepire la differenza quando suona in streaming o con la connessione diretta?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *