Le macchinine Hotwheels

Potrebbero interessarti anche...

9 Risposte

  1. Riccardo Riccardo ha detto:

    Alla prima occasione posto le foto della mia collezione

  2. Luigi Niesi ha detto:

    Io sono molto affezionato alle Matchbox: hai qualcosa a riguardo?

    • Riccardo Riccardo ha detto:

      Ciao Luigi,
      Ne avevo a decine da bambino. Al momento nella mia collezione ho solo un modello contemporaneo, una Lotus Europa venduta in blister e non più nella famose scatoline.
      Comunque se ti interessa fare del modding o del restauro la tecnica per aprirle è simile a quella che spiego nell’articolo

  3. Luca ha detto:

    A mio avviso le Hot Wheels di adesso hanno la base in plastica e sono molto meno attraenti rispetto a quelle che erano in produzione fino ai primi anni 90….. un saluto!

    • Riccardo Riccardo ha detto:

      Anche io preferisco il pianale in metallo, comunque, sebbene quelle che lo hanno in plastica siano la maggioranza, se guardi bene qualcuna ancora “full metal” esiste anche nelle ultimissime produzioni

  4. FabioZ ha detto:

    Ciao, dovrei sostituire l’asse delle ruote di alcune macchinine dato che si è piegato e ho visto in alcuni video americani che una volta smontata la macchinina non dovrebbe essere così difficile. Il problema è: con cosa lo sostituisci? Grazie!!!

  5. Paolo Garizio ha detto:

    Buonasera Riccardo, complimenti per l’articolo, mi hai aperto un mondo, xche’ non pensavo che le hot-wheels fossero aggiustabili e customizzabili.
    Ho guardato il link video di you tube che hai messo e mi piacerebbe che potessi indicarmi l’elenco di attrezzi necessari e dove posso reperirli. Tra mio mi figlio e mio nipote, abbiamo oltre 100 pezzi ed ogni tanto qualcuno si guasta, inoltre ho altri modellini della mia infanzia, che sarebbero proprio da rinfrescare.

    • Riccardo Riccardo ha detto:

      Grazie :-)) Io la mia attrezzatura (basta veramente poco) l’ho trovata qui http://brightvisionwheels.com/redline_restoration.php Devi avere un Dremel a velocità regolabile per rompere i rivetti originali. Poi ti servirà uno strumento per fare la filettatura al foro dove c’era il rivetto e metterci il finto rivetto filettato. Attento a scegliere la punta per filettare della stessa misura dei rivetti che vuoi mettere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *